21, maggio, 2020

Verifiche ponti: bando Anas per assumere 50 ingegneri strutturisti. Domande entro il 1° giugno

Il contratto sarą pieno e a tempo indeterminato

È partito il bando dell'Anas per l’assunzione a tempo indeterminato di circa 50 ingegneri strutturisti con il profilo professionale di Tecnico Ispezione Ponti.
"Il bando - si legge in una nota di Anas - risponde a un fabbisogno prioritario dell’azienda, è parte del grande piano di assunzioni di Anas per dotare il territorio e le strutture centrali delle migliori professionalità tecniche e di addetti alla mobilità su strada. Anas (Gruppo FS Italiane) - si legge ancora nella nota - prosegue così il proprio impegno: già nel 2019 ha assunto circa 1.250 unità ed entro la fine di quest’anno prevede di assumerne ulteriori 900".
«Il nostro obiettivo – dichiara l’Amministratore delegato di Anas Massimo Simonini – è potenziare il servizio offerto da Anas innalzando i livelli di sicurezza e monitoraggio delle infrastrutture, anche alla luce del riassetto della rete nazionale che ha portato al rientro di oltre 3.500 km di rete».
Con la prima tranche del rientro strade, Anas ha acquisito oltre 1.300 ponti e più di 200 cavalcavia e se ne prevedono altrettanti con la seconda, per la quale è in corso l’iter di riclassificazione di 3.700 km di rete.

INCARICHI E REQUISITI PER L'AMMISSIONE
Le figure professionali ricercate da Anas  - questo di seguito è il LINK https://siv-recruiting.stradeanas.it/hcmcv/RecruitmentWeb2/CznWfResearch.asp?FUNID=5006038&LANGID=1040&ISM=N&FRM=G per partecipare al bando, previa compilazione di un "format", come di seguito illustrato - dovranno, fra l’altro, pianificare ed effettuare le attività di ispezione delle opere d’arte, coordinare le ispezioni condotte da ditte esterne, alimentare banche dati e sistemi aziendali e monitorare ed esaminare dati ed esiti delle ispezioni. Tra i requisiti essenziali per l’ammissione è necessario aver maturato un’esperienza di almeno 3 anni nella progettazione e realizzazione di opere civili, nell’ambito di nuove opere e/o della manutenzione straordinaria, nella progettazione e gestione di sistemi di monitoraggio strutturale di ponti e viadotti e/o nella direzione lavori.

TERMINI
I candidati interessati dovranno far pervenire la propria domanda, corredata dalla documentazione richiesta, entro le ore 24:00 di lunedì 1° giugno 2020.

In particolare la figura professionale ricercata dovrà svolgere le seguenti attività:
    •    Pianificazione ed effettuazione delle attività di ispezione delle opere d’arte, nell’area di competenza;
    •    Coordinamento delle ispezioni condotte da ditte esterne;
    •    Alimentazione banche dati e sistemi aziendali (SOAWE, BMS);
    •    Monitoraggio ed esame dei dati e degli esiti delle ispezioni;
    •    Applicazione delle linee guida e degli indirizzi disposti dalla DG;
    •    Cooperazione con il Responsabile MP e con il Capo Centro per la definizione delle priorità d’intervento sulle opere d’arte;
    •    Contributo alla progettazione degli interventi di manutenzione programmata e alla relativa istruttoria tecnica;
    •    Pianificazione, progettazione, realizzazione e gestione dei sistemi di monitoraggio di opere d’arte con modalità predittiva mediante sensori;
    •    Redazione del manuale dell’opera con l’inserimento della stessa in BIM con load adeguato.

Requisiti essenziali richiesti per l’ammissione:
    •    Titolo di studio: Diploma di Laurea Magistrale/Specialistica in Ingegneria Civile indirizzo strutture
    •    Abilitazione alla professione di ingegnere e iscrizione all’ordine degli ingegneri
    •    Esperienza: avere maturato un’esperienza di almeno 3 anni nelle attività sopra descritte o, comunque, nella progettazione e realizzazione di opere civili, nell’ambito di nuove opere e/o della manutenzione straordinaria. Esperienza nella progettazione e gestione di sistemi di monitoraggio strutturale di ponti e viadotti. Esperienza di direzione lavori.

Risultano inoltre gradite:
    •    Padronanza del pacchetto Microsoft Office, di Autodesk Autocad, Primus.
    •    Conoscenza di software di calcolo strutturale e software gestionali e di monitoraggio
    •    Capacità di verifica della consistenza dei modelli informativi.
    •    Conoscenza delle tecniche di monitoraggio e auditing dei processi aziendali BIM.
    •    Attitudine al lavoro in quota su PLE e By-Bridge, e al lavoro in ambienti confinati.

AVVERTENZA IMPORTANTE
Anas specifica che i requisiti essenziali sopra elencati dovranno essere dichiarati ed esplicitati nel format di compilazione per la candidatura, pena la non considerazione degli stessi. Ai fini dello screening saranno prese in considerazione le sole informazioni ed i dati inseriti nel format al momento della candidatura.
L’inserimento avverrà con un contratto di lavoro a tempo indeterminato.
Profilo Professionale: A1 – Tecnico Professionale .
Sede lavorativa: Tutto il territorio nazionale.

LE LINEE GUIDA
Ricordiamo che per la classificazione del rischio dei ponti esistenti di recente il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici ha varato le relative "Linea Guida".
Il documento - consultabile e scaricabile a questo LINK https://webapi.ingenio-web.it/immagini/file/byname?name=per-ingenio_testo_linee_guida_ponti.pdf  - fornisce ai gestori e ai proprietari degli oltre 60mila ponti italiani, gli strumenti da utilizzare sia per la conoscenza delle opere sia per la definizione delle priorità per l’esecuzione delle eventuali operazioni di sorveglianza e monitoraggio, di verifica e d'intervento.

    • Fondazione
    • Ordine
top

Fondazione Ordine Ingegneri Napoli - Piazza dei Martiri, 58 - 80121 Napoli - P. Iva 07152341215 - C.F. 95104270632 - Privacy