3, marzo, 2020

TIROCINIO EXTRACURRICULARE: UN VADEMECUM

TIROCINIO EXTRACURRICULARE: uno strumento che può arginare il problema della "fuga dei cervelli", su cui la Fondazione Ordine Ingegneri Napoli ha istituito da tempo un Gruppo di Lavoro interdisciplinare.
Vediamo dunque come funziona questo istituto e i suoi ambiti di applicabilità.

L’istituto del tirocinio extracurriculare è una delle misure del programma “Garanzia Giovani” di cui al Regolamento regionale n. 4/2018; esso consiste in una misura formativa di politica attiva al lavoro svolta presso datori di lavoro pubblici o privati finalizzata all’acquisizione, in favore dei tirocinanti, di specifiche competenze professionali.

Il tirocinio si rivolge a due tipologie di destinatari:

  1. soggetti normodotati di età compresa tra i 16 ed i 29 anni, non iscritti a scuola né 
all’università, che non lavorano e non seguono corsi di formazione o aggiornamento 
professionale;
  2. soggetti disabili o svantaggiati (NOTA - Per soggetti svantaggiati si intendono quei soggetti residenti nelle regioni meno sviluppate/in transizione beneficiarie dell’Asse I Bis quali Basilicata, Campania, Puglia, Sicilia, Abruzzo, Molise e Sardegna), disoccupati, di età compresa tra i 16 ed i 35 anni (34 
anni e 364 giorni).

Il Regolamento Regionale dispone l’obbligo per il datore di lavoro, che si renda disponibile ad ospitare un tirocinio, di corrispondere al tirocinante un’indennità di partecipazione di importo mensile minimo pari ad €500,00:

  1. nel caso di soggetti normodotati il tirocinio potrà avere la durata di massimo 6 mesi e l’indennità prevista sarà a valere sul PAR Campania  (NOTA - La Regione Campania, quale Organismo intermedio per l’attuazione del Piano Operativo Nazionale-PON “Iniziativa Occupazione Giovani”, ha attuato il Piano di attuazione regionale - in sigla PAR - di Garanzia Giovani che prevede dei contributi finanziari in favore dei datori di lavoro che si renderanno disponibili ad ospitare un tirocinio in favore di giovani disoccupati e/o inoccupati), per un importo pari ad €300,00 (il soggetto ospitante sarà pertanto tenuto al pagamento della restante quota pari ad €200,00);
  2. qualora il tirocinio sia svolto da soggetti disabili o svantaggiati, la sua durata potrà essere estesa fino ad un massimo di 12 mesi e l’indennità di partecipazione ammessa al finanziamento a valere sul PAR Campania sarà pari ad €500,00 (senza alcun onere, dunque, a carico del soggetto ospitante cui sarà interamente rimborsata l’indennità corrisposta).

L’indennità è erogata:

- per intero a fronte di una partecipazione minima ai tirocini del 70% su base
mensile;

- in misura proporzionale all’effettiva partecipazione al tirocinio, qualora la stessa sia
inferiore al 70%.

ATTENZIONE - Non possono fruire della misura del tirocinio i giovani:

1. che abbiano già svolto un tirocinio formativo, anche non finanziato con fondi pubblici, presso il medesimo soggetto ospitante nei due anni precedenti all’attivazione del tirocinio;

2. che abbiano avuto, nei due anni precedenti, una collaborazione o un incarico con il medesimo soggetto ospitante;

3. che abbiano con il titolare dell’impresa vincoli di parentela entro il terzo grado e affini.

Soggetto promotore

Soggetto promotore sarà l’agenzia per il lavoro Job Link, la quale si occuperà per conto dei datori di lavoro ospitanti – in via del tutto gratuita - sia della presentazione dell’istanza, sia delle fasi successive alla presentazione di quest’ultima.

Job Link beneficerà, per lo svolgimento di tali attività, di finanziamenti a carico della Regione.

Soggetto ospitante

Possono ospitare un tirocinio i datori di lavoro pubblici o privati che posseggano i requisiti di cui all’art. 25-bis del Regolamento Regionale n. 4/2018.

Procedura di attivazione della misura

a. Il datore di lavoro interessato potrà ospitare un tirocinio previa compilazione dell’istanza di partecipazione all’indirizzo web https://bandidg11.regione.campania.it e sottoscrizione di apposita convenzione con un soggetto promotore accreditato3, il quale, oltre a garantire l’efficacia e la qualità (art. 25 comma 1 Regolamento Regionale n. 4/2018) del progetto formativo, potrà sostenere il soggetto ospitante in via del tutto gratuita nella fase di presentazione dell’istanza;

  1. l’istruttoria di ammissibilità e la valutazione delle istanze presentate dai soggetti 
ospitanti saranno effettuate entro 60 giorni dalla presentazione delle stesse da una Commissione nominata con provvedimento della Direzione Generale per l’istruzione, la Formazione, il Lavoro e le Politiche Giovanili;
  2. la Commissione, successivamente, provvederà a pubblicare appositi elenchi relativi alle istanze ammissibili e non;
  3. i soggetti ammessi dovranno procedere a pubblicare la proposta di tirocinio, autonomamente o per il tramite del soggetto promotore, con apposita vacancy sul portale SILF Campania, tramite l’applicativo Cliclavoro. La vacancy dovrà rimanere disponibile per almeno10 giorni;
  4. saranno quindi raccolte le candidature dei giovani presentate sul medesimo applicativo Cliclavoro;
  5. i servizi per il lavoro accreditati che hanno preso in carico i candidati provvederanno all’invio di proposte di assegnazione che terranno conto dei seguenti requisiti:
    
- corrispondenza del profilo professionale a quello richiesto mediante vacancy;
    -  precedenza nella data di adesione alla Garanzia Giovani;
    -  precedenza per il candidato più giovane d’età.
  6. Il soggetto ospitante, a seguito della proposta di assegnazione, potrà manifestare il 
proprio assenso alle candidature proposte.

 

    • Fondazione
    • Ordine
top

Fondazione Ordine Ingegneri Napoli - Piazza dei Martiri, 58 - 80121 Napoli - P. Iva 07152341215 - C.F. 95104270632 - Privacy